Skip to main content

STRADA VECCHIA O STRADA NUOVA?

È mai possibile che nelle ultime tre stagioni, compresa quella attuale, arrivati al giro di boa, l’ obiettivo del Cosenza Calcio debba essere sistematicamente un play out sciagurato? Possibile che con un costo di produzione del sodalizio rossoblù che supera mediamente gli 11 milioni di euro, bilancio alla mano, non si possa sperare in qualcosa di meglio? Nessuno pretende la luna, serie A o Champions League, ma una salvezza tranquilla senza patemi !!!!

Non voglio prendere nemmeno in considerazione i ricavi che ha il Cosenza Calcio, ma cavolo con oltre 11 milioni si può fare certamente meglio! La verità vien da sé! Il denaro viene gestito malissimo da Guarascio e soprattutto non viene investito come si dovrebbe. Un presidente non necessariamente deve essere tifoso della propria squadra ma almeno è richiesto l’ amore per il calcio perché e questo che ti spinge ad essere ambizioso, a ideare, mattone dopo mattone, un progetto al fine di migliorare e raggiungere traguardi che non siano misere salvezze attraverso gli spareggi della fortuna. Guarascio non è tutto questo e non lo sarà mai, prestato al calcio, senza passione e senza alcuna voglia di imparare come si sta in questo mondo. Penso che ormai sia arrivato il momento di cedere il passo.

Secondo un vecchio adagio “Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quel che lascia e non sa quel che trova”, come per dire meglio esser prudenti e non rischiare, però, proprio perché sa quello che lascia e… per questo che lascia.

Carlo Aprile